Hai il vento in poppa

Il testo che segue è una elaborazione di una conferenza di Harry tenuta durante il Corso Professional nel Ottobre 1994.

 

pcphoto5Sembra che sta avvenendo un’evoluzione della coscienza. Una sorta di adattamento collettivo che stiamo sviluppando o al quale ci stiamo risvegliando. Saggezza.

Se prendessi un gruppo di persone del 20esimo secolo e un gruppo di persone del 19esimo secolo e in qualche modo misurassi e paragonassi lo scopo della loro responsabilità sociale, credo che troveresti adesso una maturità nella coscienza collettiva che 100 anni fa non c’era. Allora sembra che stiamo andando in una certa direzione. Accidentalmente o intenzionalmente è in atto lo spiegamento dello scopo della nostra esistenza. Uno scopo della vita. Uno spiegamento della coscienza. Un disegno.
pcphoto3 

L’evoluzione è un processo di apprendimento. E nel caso della coscienza collettiva, non si tratta soltanto di imparare migliori strategie di sopravvivenza, ma di imparare come condurre le nostre vite e le nostre relazioni in un modo che richiedono meno sforzo per sopravvivere. La direzione sembra che sia verso un andare d’accordo gli uni con gli altri. L’intoleranza si sta evolvendo verso la toleranza. La toleranza si sta evolvendo verso l’apprezzamento della diversità. Persone si apprezzano veramente anziché soltanto misurarsi l’uno con l’altro. Attitudini che cambiano. Una società dove ci prendiamo cura dell’altro, dove ci fidiamo dell’altro, questa sembra essere la direzione nella quale stiamo andando. 
 

pcphoto1Questo è senz’altro la direzione nella quale sta andando la rete Avatar. Voi siete i master che stanno accelerando l’evoluzione della coscienza. Questo non è solo un complimento, è un fatto.

So che ci sono ostacoli.

Creare una civiltà planetaria illuminata? Guarda il mondo! Stai scherzando!

pcphoto4 

Fare una differenza? Ci sono talmente tante persone, milliardi di persone. Creare una civiltà planetaria illuminata? Io sto cercando di pagare l’affitto!  

E le secondarie che emergono sono cosi ragionevoli e cosi logiche che saresti matto di fare una primaria di fronte a QUESTE secondarie. Insomma, sii realistico. Le porte sono chiuse, la sala vuota e tu stai davanti dicendo: “Ci sono 10 studenti qui” Conosci questa esperienza? 

pcphoto2Prima che ti rassegni, c’è qualcosa che vorrei dirti. Fidati del destino. Metti da parte la logica e la ragione e abbi fiducia nel destino. Fai la primaria nuovamente da un punto molto tranquillo, immobile e calmo. Se hai fiducia nella tua primaria e non molli, il destino può operare per te. Tu aumenti le tue possibilità che il destino operi per te e la tua primaria, quando comprendi in quale direzione il destino sta viaggiando. Se tu sei allineato, hai il vento in poppa.

Questo è il segreto del successo.

Abbiamo il vento in poppa. Stiamo lavorando nella direzione naturale dell’evoluzione. E vinceremo alla fine. Non avrebbe senso altrimenti. 

Harry Palmer